Hyundai Tucson: un altro passo avanti

hyundai tucson by grupporesicar (3) #Grupporesicar
www.grupporesicar.it

Rispetto alla ix35 che sostituisce cresce la dotazione di sicurezza, il design diventa più spigoloso e filante e debutta un inedito 1.6 turbo a benzina.

LA SUV CHE… DANZA – L’impronta europea della nuova Hyundai Tucson, presentata al Salone di Ginevra, è evidente: sui 448 cm di lunghezza (che la inseriscono in un comparto decisamente affollato da auto di successo, dalla Nissan Qashqai in giù) le forme sono distribuite in modo armonioso, con elementi stilistici fuoristradistici quali i passaruota e l’accenno di predellini sottoporta che si fondono con spunti da crossover pura (il tetto è hyundai tucson by grupporesicar (1)arcuato, raccordandosi in modo morbido al lunotto tondeggiante, pur con lo spoiler posteriore a riprendere i motivi spigolosi delle linee). La “matita” che ne ha concepito le linee è italiana: gli esterni, infatti, sono opera di Nicola Danza.

SPAZIOSA – In vendita dalla seconda metà del 2015, la Hyundai Tucson mette in bella evidenza una mascherina di generose dimensioni, in contrasto con i fari allungati e sottili. Gli interni, più convenzionali nel design, sono stati progettati con un occhio di riguardo alla funzionalità e allo spazio: il bagagliaio in condizioni normali ha una capacità di carico pari a 513 litri. Non mancano, nelle dotazioni di serie o a pagamento, dispositivi quali l’apertura elettrica del portellone (dotato di sensori di prossimità), hyundai tucson by grupporesicar (2)l’assistenza al parcheggio e un navigatore satellitare, che include sette anni di servizio Tom Tom Live per informazioni sul traffico e aggiornamento software, riprogettato: secondo la Casa è più veloce di tre volte rispetto a quelli montati in precedenza.

ASSISTITA – Che la Hyundai Tucson punti a un salto in alto in termini di utenza, rispetto alla ix35 che sostituisce, è evidente dalla dotazione di sicurezza: ci sono la frenata d’emergenza con tre modalità di funzionamento (pedonale, urbano ed extraurbano), il sistema di mantenimento della corsia e il monitoraggio a 180° degli ostacoli retrostanti. Vi sono anche il controllo dell’angolo cieco e il rilevamento mediante telecamera dei limiti di velocità segnalati sui cartelli stradali, che invia notifiche al guidatore; ripreso dalla Santa Fe il cosiddetto cofano attivo, che si solleva e assorbe parte di energia cinetica in caso di collisione con un pedone.

UN NUOVO MOTORE – Tra i motori della Hyundai Tucson (tutti Euro 6), confermato il 1.6 GDI aspirato da 135 CV: viene affiancato dal turbo 1.6 T-GDI da 176, abbinabile al già conosciuto automatico sequenziale a 6 marce o a un inedito robotizzato a 7 marce con doppia frizione. Per chi preferisce il diesel, nulla di nuovo all’orizzonte: ci sono i motori della ix35, pur se aggionati nell’erogazione – il 1.7 CRDi da 116 CV e il 2.0 CRDi da 136 o 184 CV. La trazione è anteriore o integrale a seconda dei modelli.by alvolante.it

Digital Manager Amos Amodei

 

 

play storeApp Store

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi