Con l’avvio della produzione della XC60 Volvo festeggia i suoi 90 anni. Il nuovo mid Suv è prodotto presso lo stabilimento di Goteborg dove novanta anni fa uscì la ÖV4, prima vettura della casa svedese.
E se del primo modello targato Volvo sono stati venduti soltanto 275 esemplari, la nuova XC60 sostituisce uno dei modelli più venduti nella storia del marchio scandinavo e mira a superare il successo ottenuto dalla prima generazione lanciata nel 2008. La prima serie ha quindi concluso il suo naturale ciclo vitale confermandosi come Sport utility vehicle medio di lusso più venduto sul mercato del Vecchio Continente.
L’attuale  versione della XC60 rappresenta il 30% delle vendite globali di Volvo con un totale di 966.000 unità, cifra destinata a oltrepassare, entro il mese di marzo, un milione di esemplari prodotti.
“Volvo è orgogliosa della sua storia – ha sottolineato Håkan Samuelsson, Ceo di Volvo Cars – Gli ultimi 90 anni sono stati indubbiamente entusiasmanti, ma i 10 anni che restano prima di arrivare al centesimo anniversario potrebbero esserlo ancora di più se si tiene conto dell’evoluzione del settore verso la guida autonoma, l’elettrificazione e la connettività. La nuova XC60 incarna in molti modi queste tendenze”.
Secondo la casa, la nuova XC60 è una delle auto più sicure mai costruite ed è dotata delle più avanzate tecnologie di sicurezza, fra cui il nuovo dispositivo denominato Oncoming Lane Mitigation, che utilizza l’assistenza al controllo dello sterzo per ridurre gli effetti delle collisioni frontali.
Inoltre è possibile richiedere (come optional), il Pilot Assist, un avanzato sistema semi-autonomo di assistenza alla guida che gestisce lo sterzo, l’accelerazione e la frenata sulle strade ben segnalate fino a una velocità di 130 km/h.
Insomma, un’evoluzione che Assar Gabrielsson, fondatore di Volvo, mai avrebbe potuto immaginare novanta anni fa quando dallo stabilimento di Goteborg usci la prima ÖV4, un modello decisamente convenzionale caratterizzato da elementi stilistici di gusto americano, con telaio in legno di frassino e faggio, motore 1.9 con valvole laterali e ruote con raggi in legno, disponibile soltanto nel colore blu scuro con parafanghi neri.
In tutto questo tempo però c’è un impegno che la casa svedese ha mantenuto immutato dalla nascita: costruire le automobili più sicure al mondo.