La Nissan GT-R Nismo al Nürburgring

La Nissan GT-R Nismo al Nürburgring#Grupporesicar
www.grupporesicar.com

Trasferta lampo al Ring per provare la nuova GT-R Nismo, il modello più “cattivo” della Nissan.

TREPIDANTE ATTESA – Non stavamo nella pelle quando la casa giapponese ci ha proposto di provare la versione più performante della Nissan GT-R sulla Nordschleife, il celebre circuito del vecchio Nürburgring: per un’intera giornata avremmo avuto la possibilità di assaporare la gamma Nismo (il reparto dal quale escono tutte le versioni più sportive della casa giapponese) al gran completo.La Nissan GT-R Nismo al Nürburgring

NESSUNO LE METTE IL SALE SULLA CODA – Forte del tempone spuntato nel novembre del 2013 (7’08”679, che rappresenta il record fra le sportive in produzione di serie), la Nissan GT-R Nismo condensa gran parte delle esperienze raccolte dalla Nissan nelle competizioni. Strettamente derivata dalla GT3 che partecipa alle gare di Endurance e ai Campionati GT, è un vero concentrato di tecnologia: dispone, infatti, di un esuberante 3.8 V6 biturbo che sprigiona ben 600 CV (e la notevole coppia massima di 652 Nm), corredato di una sofisticata trazione integrale e di un rapidissimo cambio robotizzato a doppia frizione a sei marce.

IL “DIAVOLO” CI HA ROVINATO LA FESTA – Dopo esserci sorbiti pazientemente il briefing sulla sicurezza (e avere fatto un po’ di training ai simulatori di guida, dove girava il videogame GranTurismo6), siamo finalmente arrivati in pista. Peccato, però, che mentre ci stavamo preparando per il test, corposi nuvoloni neri abbiano cominciato ad addensarsi sul tracciato… E che, durante il primo giro di ricognizione alla guida di una Nissan 370Z Coupé, abbia cominciato a piovere (cosa, peraltro, davvero frequente in questa regione della Germania), fino a scatenarsi un vero e proprio nubifragio proprio al momento di guidare la Nissan GT-R Nismo. Conosciamo molto bene la Nordschleife (dove, chi segue la nostra rivista, sa che dedichiamo numerosi test alle vetture sportive), e sappiamo altrettanto bene quanto possa diventare infida e pericolosa col fondo allagato. Dunque, potete immaginare la nostra frustrazione nel trovarci fra le mani uno splendido “giocattolo” da 600 cavalli e non potere nemmeno premere l’acceleratore. Insomma, sembra proprio che dall’Inferno Verde (come viene chiamato il vecchio Nürburgring) sia uscito un diavolo dispettoso per impedirci di goderci appieno la splendida sportiva giapponese.

C’ERA L’ANGELO CUSTODE – Alla fine, com’è andata? Maluccio, visto che abbiamo avuto la possibilità di girare solo sotto una pioggia battente che ha allagato la pista, e che siamo stati costretti a viaggiare quasi sempre in quinta marcia a non più di 120 all’ora… Peraltro, la scelta della quinta è stata quasi obbligata, dal momento che, a causa dell’aderenza precaria del fondo, con terza e quarta bastava premere appena l’acceleratore per sentire le ruote slittare sotto l’impulso della poderosa coppia erogata dal motore. Insomma, è stato davvero un tormento non potere liberare i cavalli del 3.8 biturbo e assaporare appieno le qualità dinamiche della Nissan GT-R Nismo, che, nonostante la massa rilevante, ci ha dato l’impressione di essere davvero precisa negli inserimenti in curva. Per la cronaca, durante il nostro test abbiamo anche goduto del “conforto” a bordo di un solerte collaudatore della Nissan, che insisteva nell’indicarci le traiettorie ideali da percorrere nonostante ci muovessimo a una velocità inferiore di almeno il 50% a quella che avremmo potuto mantenere col fondo asciutto…

NISMO: CHI ERA COSTUI? – Nismo è la forma contratta di “Nissan Motorsport”, e identifica il reparto corse della casa giapponese; l’atelier dal quale escono i prodotti più innovativi, sportivi, performanti e coi più elevati contenuti tecnologici. Il suo quartier generale è a Tokyo, ma dispone di attrezzati centri tecnici sia in Germania, proprio sulla Nordschleife, sia in Inghilterra. Oltre a sviluppare i modelli sportivi, la Nismo segue anche l’attività sportiva della Nissan nel Campionato Super GT e nel WEC (World Endurance Championship).by alvolante.it

play storeApp Store

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi