Volvo Cars e Geely, presto una joint venture

Secondo il Protocollo d’Intesa i due colossi si impegnano a condividere le tecnologie relative all’architettura dei veicoli

Una joint venture fra Volvo e Geely Holding, il gruppo automobilistico cinese, per stimolare la condivisione delle tecnologie esistenti e future, intensificare le sinergie a livello industriale e realizzare economie di scala che consentano alle due aziende di sviluppare più rapidamente la tecnologia che sarà alla base dei veicoli elettrificati di prossima generazione.

Secondo il Protocollo d’Intesa i due colossi si impegnano a condividere le tecnologie relative all’architettura dei veicoli e ai propulsori sulla base di accordi di licenza reciproci che saranno gestiti dalla nuova joint venture. Inoltre, le società collaboreranno più intensamente acquistando i componenti da fornitori comuni così da ridurre i costi di approvvigionamento.

“Gli accordi di partenariato finalizzati alla condivisione di know-how e tecnologie sono molto comuni nel settore automobilistico ed è proprio questo il modello che stiamo adottando,” ha spiegato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO. “Questa collaborazione pianificata rafforzerà la capacità di Volvo di sviluppare automobili elettrificate di prossima generazione.”

Volvo Cars e Geely già condividono alcune tecnologie, in particolare la CMA (Architettura Modulare Compatta), utilizzata sia da Volvo Cars per la sua gamma di vetture compatte – la nuova Serie 40 di cui fa parte la XC40, ormai prossima al lancio – sia da LYNK & CO.

I diritti di proprietà intellettuale sulle tecnologie che verranno condivise rimarranno di proprietà dell’azienda che le ha sviluppate, ma le tecnologie in quanto tali potranno essere utilizzate da Volvo, Geely Auto e LYNK & CO attraverso accordi di licenza.

Le future architetture modulari utilizzate per i veicoli, così come altre tecnologie, verranno condivise e sviluppate sulla base di accordi per la ripartizione dei costi. La tecnologia realizzata sarà di proprietà della società a capo delle attività di sviluppo, mentre le altre società del gruppo avranno pieno accesso alla stessa grazie a una licenza, il che consentirà di ridurre i costi di sviluppo complessivi.

Si prevede che la collaborazione continui in futuro includendo anche lo sviluppo di componenti per i veicoli elettrificati – come ad esempio le celle delle batterie, i motori elettrici e i sistemi di ricarica – così da massimizzare le sinergie all’interno del gruppo.

Contestualmente è stato reso noto che Volvo acquisirà un’importante partecipazione di minoranza in LYNK & CO. Ciò implica che LYNK & CO potrà utilizzare la tecnologia Volvo sia ora sia in futuro. LYNK & CO sarà controllata congiuntamente da Geely Holding, Geely Auto e Volvo Cars.

“Condividendo le tecnologie e le architetture dei veicoli di prossima generazione saremo in grado di beneficiare di notevoli vantaggi estendendoli a tutta la nostra gamma”, ha dichiarato Li Shufu, Presidente di Geely Holding. “Sono convinto che queste sinergie possano essere realizzate pur mantenendo identità di marchio ben distinte e una completa autonomia a livello strategico.”

play storeApp Store

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi