Auto elettriche: il boom di Nissan Leaf e il Progetto EVA+ | | GruppoResicar v 3.0

Auto elettriche: il boom di Nissan Leaf e il Progetto EVA+

Lo slancio che le auto elettriche stanno avendo in alcuni Paesi si deve alla capillare rete di ricarica delle batterie di questi veicoli. Sono mercati tutto sommato piccoli, come la Norvegia che ha poco più di 5 milioni di abitanti, dove Nissan Leaf è risultata nel 2018 lʼauto più venduta in assoluto. In un Paese come lʼItalia (60 milioni di abitanti e 40 milioni di veicoli circolanti) bisognerebbe investire molto di più in infrastrutture dove ricaricare le auto elettriche, ma un primo passo sembra essere il Progetto EVA+ di Enel.

Il progetto EVA+ sta per “Electric Vehicles Arteries” e oggi può contare su 130 colonnine di ricarica veloce attive, pari a 260 punti di ricarica. Rispettando i tempi, Enel le ha installate lungo le autostrade e strade a lunga percorrenza di Italia (110) e Austria (20 colonnine) e garantiscono un pieno di energia in circa 30 minuti. Di più, queste colonnine sono compatibili con tutti i veicoli elettrici attualmente in commercio, cosa che supera una delle grandi difficoltà dei primi tempi, quando le prese e le spine per ricaricare le batterie seguivano standard diversi. Co-finanziato dalla Commissione Europea, il progetto EVA+ dovrebbe arrivare presto a 180 colonnine in Italia.

Partner di Enel sono lʼazienda energetica austriaca Verbund e molti costruttori auto, come Renault-Nissan, BMW e Volkswagen-Audi. Le stazioni di ricarica sono collocate perlopiù in aree adiacenti agli accessi autostradali, per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani. Per sapere dove sono le colonnine cʼè la mappa disponibile sullʼapp Enel X Recharge.

In un contesto ancora molto limitato, e con gli effetti dellʼecobonus ancora tutti da verificare, la Nissan Leaf si è comunque ritagliata il primato di auto elettrica più venduta dʼItalia. Certo le 1.500 unità sono ancora lontane dalle 12.303 in Norvegia, ma si sa come nel Paese scandinavo (e grande produttore di petrolio!) le auto con motori termici convenzionali siano ormai sotto scacco. In Europa, nel 2018, sono state 40.700 le Nissan Leaf immatricolate.

Di recente Nissan ha lanciato due nuove versioni della vettura: Leaf e+ 3.Zero Limited Edition e Leaf 3.Zero. La prima è dotata di una batteria da 62 kWh che offre prestazioni migliorate e unʼautonomia fino a 385 km con una singola carica. La seconda ha una batteria da 40 kWh ma introduce maggiori contenuti: un nuovo sistema di infotainment con schermo da 8 pollici e servizi connessi, più una nuova app NissanConnect EV. In Italia le prime consegne delle due nuove Leaf sono previste a maggio.

By Digital Manager Automotive Amos Amodei




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: