Hyundai i20 L’abbiamo provata per Voi

nuova hyundai i20 (7)

Questa mattina ci siamo svegliati con un bel regalo sotto L’albero, sarà da scartare fra poco ma abbiamo avuto il piacere di vedere e provare per voi la nuova #hyundai #i20, venite in concessionaria SR CAR ad Alessandria per saperne di più… hyundai-i20-2015_19[1]
A dispetto di una moneta nazionale molto forte, le vendite dei primi 10 mesi vanno a gonfie vele e giustificano un ritocco al rialzo nelle previsioni per l’anno.

BENE I MERCATI – Brasile, Cina e India: sono questi i mercati su cui fa leva la Hyundai (oltre alla Kia, nuova hyundai i20 (2)che è di sua proprietà) per raggiungere la quota-record di 8 milioni di auto per il 2014. Con buona pace di chi ha puntato, evidentemente, su mercati che non sono cresciuti come previsto. Eppure, per il Gruppo, i risultati economici sono inficiati da due fattori: l’assenza della Russia tra i mercati profittevoli e una valuta locale, il won, apprezzato nei confronti del dollaro. Per capirci, così come le Case giapponesi hanno registrato sovente semestrali da record in virtù di nuova hyundai i20 (3)uno yen debole che favorisce le esportazioni, l’esatto contrario accade a quelle coreane.

VOLUMI ELEVATI – Nei primi nuova hyundai i20 (1)dieci mesi del 2014, Hyundai e Kia hanno venduto 6,55 milioni di veicoli: secondo Hyundai Motor Group, cui i marchi fanno capo, sono stati i suv Tucson (che da noi è la ix35) e Santa Fe a trainare le vendite. L’obiettivo di 7,86 milioni di veicoli entro fine anno, dunque, è passibile di miglioramento: magari in virtù della nuova generazione della Hyundai i20 (foto sopra) che verrà lanciata questo mese in Europa. Fuori tempo massimo, invece, la Sorento di prossima generazione, chiamata ad alimentare il venduto del 2015.
nuova hyundai i20 (4)
nuova hyundai i20 (5)WON FORTISSIMO – Tuttavia, come accennato in precedenza, è la moneta forte (il won) a penalizzare le esportazioni: “Il mercato non è ancora roseo, ha dichiarato Chung Mong Koo, presidente del gruppo Hyundai, superiamo la situazione di mercato sfavorevole e dimostriamo la competenza della nostra industria automobilistica”. Nel corso della sua gestione, il settantaseienne Chung Mong Koo ha portato il gruppo coreano a essere il quinto su scala mondiale. A tutto settembre 2014, il won si è apprezzato del 2% rispetto al dollaro negli ultimi 12 mesi – il massimo valore di una divisa estera rispetto a quella statunitense – mentre lo yen si è deprezzato del 10%.by alvolante.itnuova hyundai i20 (6)

Digital Manager Amos Amodei

 

play storeApp Store

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi