La nuova Suv cresce ancora e punta sulla sicurezza

La Hyundai lancia la quarta generazione della Santa Fe, uno dei modelli che negli anni, a partire dal debutto del 2001, hanno segnato la svolta e le ambizioni della Casa coreana, forte di 400 mila auto vendute in Europa (su 1,5 milioni di Suv, comprese quindi Tucson e ix35). Come sottolineato al momento della diffusione dei primi teaser, il look appare strettamente derivato dagli ultimi modelli della Casa, con diversi richiami alla compatta Kona, mentre altri dettagli riprendono l’impostazione della fuel cell Nexo.

Sette centimetri in più. La nuova Santa Fe è lunga 477 cm, larga 189 e può contare su un passo di 277: in sostanza, cresce di 7 cm in lun ghezza e nel passo, potendo garantire un’abitabilità superiore alla precedente versione. Migliora anche la visibilità posteriore, grazie alla vetratura aumentata del 41%. Ai posti anteriori, pilota e passeggero possono contare sul supporto estensibile del sedile, mentre in seconda fila, lo spazio per le gambe aumenta di 38 mm e la seduta è più alta di 18 mm. Il nuovo walk one-touch facilita l’accesso dei passeggeri ai sedili della terza fila. Aumenta, infine, anche la capacità del bagagliaio, ora di 625 litri (40 in più).

Due diesel e un benzina. La nuova Santa Fe offre la scelta tra due motori diesel (di cui uno con due livelli di potenza) e un benzina, modificati per soddisfare i nuovi standard sulle emissioni Euro 6C. Il turbodiesel due litri R 2.0 è disponibile con due potenze: 150 o 182 CV, con cambio manuale a 6 rapporti o automatico a 8 marce. Il 2.2 CRDi da 197 CV punta su un’efficienza migliorata dal 3 al 4%, mentre il 2.4 a benzina Theta II eroga 185 CV.

Sicurezza all’avanguardia, anche per i bmabini. La quarta generazione della Suv coreana migliora anche sotto il profilo delle dotazioni, con le nuove tecnologie di sicurezza attiva e di assistenza alla guida del sistema Hyundai SmartSense (che incude avviso angoli bui, sistema anticollisione 

anteriore con rilevamento dei pedoni, 

assistenza mantenimento corsia, avviso limiti di velocità). Il dispositivo Rear Occupant Alert monitora i sedili posteriori per rilevare la presenza di passeggeri e avvisa il conducente, per esempio, se scende dall’auto dimenticando bambini piccoli o animali a bordo. Anche l’assistenza per evitare incidenti in retro è una primizia Hyundai: non solo avverte se sopraggiunge un’auto mentre si sta facendo manovra, ma aziona i freni automaticamente. La sicurezza passiva della vettura, inoltre, è rafforzata da una maggiore rigidità della carrozzeria per proteggere i passeggeri in caso di collisione. Grazie allo stampaggio a caldo applicato su un’area allargata insieme a diametri di saldatura più grandi, il peso complessivo della vettura è ridotto pur fornendo un livello massimo di resistenza, grazie all’utilizzo del 57% di acciaio ad alta resistenza.

Touch da 5 a  8 pollici. L’infotainment della nuova Santa Fe integra tutte le funzioni di navigazione, media e connettività, supportando sia Apple CarPlay sia Android Auto e i servizi Live. La funzione Display Audio consente ai passeggeri di scambiare il contenuto del proprio smartphone sul display da 5” del sistema (quello da 7 o 8” è optional). Inoltre, debutta il nuovo display full head-up, che proietta le informazioni rilevanti sulla guida e sulla sicurezza direttamente sul parabrezza.

Integrale a controllo elettronico. La Santa Fe è dotata di serie del sistema di trazione integrale a controllo elettronico HTRAC (dove H sta per Hyundai e Trac per traction). La gestione della coppia variabile HTRAC consente una migliore maneggevolezza, grazie all’applicazione sulle singole ruote a seconda delle condizioni di aderenza e della velocità. Nella modalità sportiva HTRAC offre una migliore accelerazione, trasferendo fino al 50% della coppia alle ruote posteriori, che è limitata invece al 35% in modalità Comfort, per limitarsi a garantira una migliore stabilità. In Eco, per consumare meno, la Santa Fe la trazione è anteriore.

By Digital Manager Amos Amodei

play storeApp Store

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: