Volvo, fra due anni le auto robot «Tecnologia pronta per la strada»

#Grupporesicarvolvo auto robot (11)
www.grupporesicar.it

Un centinaio di Suv Xc90 guideranno da soli in Svezia dotati di radar e sensori

volvo auto robot (14)MILANO- Volvo ha presentato il progetto Drive Me per l’auto che guida da sola. Stando alle previsioni entro il 2017 saranno un centinaio le Xc90 in grado di circolare autonomamente per Göteborg in tutta sicurezza. Ora sono stati svelati alcuni dettagli tecnici della tecnologia utilizzata dalla casa svedese: «È relativamente semplice costruire e presentare un prototipo con guida autonoma, ma se si vuole influire davvero sulla realtà, bisogna progettare e produrre un sistema completo che sia sicuro, robusto e accessibile al cliente medio» dichiara Erik Coelingh, tecnico specialista di Volvo.

L’aeronautica insegna

volvo auto robot (7)In un ambito in cui vetture concept e chiacchere abbondano, il costruttore scandinavo ha scelto un metodo scientifico per fare dei passi avanti, sperimentando un numero crescente di vetture dei privati, prima su spazi ristretti e poi su scala più vasta. «Ill sistema in grado di percepire lo spazio e gli oggetti deve essere molto efficace ed in grado di rilevare immediatamente anche gli
inconvenienti, come per esempio parti di un pneumatico che si trovano sulla strada», spiega Jonas Nilsson, Technical Expert, Dependability & Verification Team Leader di Autonomous Drive, «al contempo il veicolo volvo auto robot (9)deve avere sempre una percezione precisa di dove si trova, in qualsiasi luogo, anche nelle gallerie dove non è possibile ricevere il segnale Gps». L’auto a guida autonoma di Volvo combinerà una serie di tecnologie già disponibili attualmente sui veicoli della casa, aggregate e coordinate da un computer centrale in un sistema ispirato e simile a quelli impiegati dall’industria aeronautica. «La nostra architettura fail-operational, che garantisce l’operatività dopo eventuali avarie, include sistemi che fanno sì che l’Autopilot continui a funzionare volvo auto robot (8)correttamente anche nel caso in cui un elemento del sistema risulti disattivato» continua Coelingh.

Radar e telecamere

Per localizzare oggetti in ogni direzione, l’auto utilizza un radar per ogni angolo della vettura, nascosto dietro il paraurti. Per coprire un’area più vasta possibile invece, i radar sfruttano un movimento circolare in grado di far rimbalzare il segnale su volvo auto robot (10)cartelli stradali, pali ed eventuali gallerie. Ai radar sono associate quattro telecamere per la rilevazione in un’area di 360° sia degli oggetti più vicini al veicolo sia delle linee della strada. Per eventuali ostacoli frontali, il sistema adotta uno scanner laser con una portata di 150 metri e un campo visivo di 140°. Completano il quadro dodici sensori a ultrasuoni necessari per supportare la volvo auto robot (1)guida autonoma a basse velocità. Le informazioni rilevate dai sensori sono combinate dal computer di bordo con mappe 3d, informazioni sul traffico (acquisite dal Web in tempo reale) e dati del Gps, in questo modo l’auto può muoversi seguendo le regole del codice della strada. In caso di pesante maltempo o pericolo, la vettura si ferma termina la guida autonoma.

Partenza a Goteborg

volvo auto robot (12)«Ci stiamo addentrando in un territorio inesplorato nell’ambito della guida autonoma», ha commentato Peter Mertens, Senior Vice President Ricerca & Sviluppo di Volvo Car Group. »Nessuno ha mai provato a condurre un esperimento pilota in volvo auto robot (13)condizioni reali, con l’ambizione di permettere a persone comuni di sedersi al posto di guida nel normale traffico». Il progetto di Göteborg è frutto di una collaborazione fra legislatori, enti di gestione dei trasporti e la città, anche gli aspetti giuridici legati a questo tipo di mobilità ne fanno parte e sono in via di definizione. Nonostante la complessità di Drive Me, Volvo non nasconde di avere già dei piani per esportarlo altrove in caso di successo.byu corriere.it/motori
Digital Manager Amos Amodei

play storeApp Store

Leave A Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LinkedIn Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi